Everwinus, un apprendista del XII secolo, siede esercitandosi nella esecuzione di decorazioni floreali mentre il suo maestro Ildeberto distoglie improvvisamente lo sguardo dal suo ben equipaggiato tavolo da lavoro per imprecare contro un topo che gli ha appena rubato il suo formaggio. Agostino, De Civitate Dei. Prima metŕ del XII secolo.


Click on the image to close the window and return to the text

Prague, The Metropolitan Chapter Library. Ms. A XXI/1. f. 153v. Tratto da Christopher De Hamel, Medieval Craftsmen. Scribes and Illuminators (London: British Museum Press, 1992), fig. 53, p. 61.