Líautore Giuseppe Ť in piedi mentre tiene un manoscritto che viene copiato del suo scrivano Samuele. Lo scriba Ť qui rappresentato come un monaco in un chiostro romanico che scrive su un libro aperto.
Canterbury, 1130 c.

Click on the image to return to the text!

Cambridge, St, Johnís College. Ms. A. 8, fol. 103v. Tratto da Christopher De Hamel, Medieval Craftsmen. Scribes and Illuminators (London: British Museum Press, 1992), fig. 1, p. 4.